Tutorial

If you’d like people to read your blog regularly then you’ve got to make it simple for them to achieve that. Firstly, you will need to determine how you want to host your blog. Blogs also permit users to become immediate feedback from their audience. Before you choose to follow a video blog, consider if there’s a simpler way for you to receive your message across.

Blogs may include links to other associated websites, photos, videos and sound in addition to text.

Nowadays, there are lots of blogs for virtually any topic you can imagine. Moreover, if you’re considering monetising your blog sooner or later through page ads, it’s better to go to your own server, as many hosted blogging services don’t allow advertising. If you’re developing a video blog, don’t select a theme that’s intended to house substantial amounts of text content.

The Definition of Video Blog

Take a look at the stumbleupon homepage and you’ll see for yourself. So as to do this you should have a website for a hub in which you publish all your content. Stop by his Free Forums where you could link to your site too. If you may write decently, you might be interested in a website named Xomba. It’s the favourite video site of the internet. It’s important to read this web logging tips so you know precisely what you’re doing, and where to get started.

There are a several varieties of videos you may create, based on the topic and point of your blog.

Streaming is a procedure that does not ask you to download the video. It will get very difficult for you to download video, without a very good downloading application. If you can, you would like to prevent the video appearing under the fold. Videos are a productive way to receive a message across to our clientele and yet they’re still under used. So as to acquire more embeds and links you must create much better videos. You could also select real-time video working with the built-in Sky planner.

You may have tried to download videos on the internet. It’s possible to watch youtube videos, but cannot download without the right downloader. The truth is that you can achieve this on YouTube. YouTube is the 2nd biggest search engine.

Add relevant and useful annotations to all of your videos as soon as you have uploaded them.

Read our complete article on why you shouldn’t upload videos to WordPress. These videos are meant to showcase the principal features of your products or services. When you click the on the video it’s partially loaded before you’re able to access it. The first thing you have to do before developing a demonstration video is to choose a technique for recording video. Your demonstration video should clearly show your goods or service used.

Video blog is a good opportunity to get more clients and customers for your goods or service. It is much more convenient to perceive information on video than through reading. So use your chances and become a great and famous video blogger!

Author of this article Vladislav Kogan, you can also check his e-book on Columbusfriends Blog and contact him on Google+, VK, Soundcloud or TravelBlog.

 

Rassegna StampaYouTube

Milano, 21 luglio 2016 – Fino ad una decina di anni fa¬†nessuno sapeva neppure cosa fossero le views di YouTube e fino al 2012 nessuno se ne preoccupava . Ma all’improvviso per√≤, nel 2012 l‚Äôargomento √® salito prepotentemente agli onori della cronaca a causa di un sospetto che pian piano si √® trasformato in una certezza: parecchi cantanti italiani e stranieri¬†compravano le proprie astronomiche visualizzazioni su YouTube per far salire le loro quotazioni. Oggi molto √® cambiato da allora per√≤ le visualizazioni si vendono ancora. Ma con che sistemi? Abbiamo cercato di sviscerare la questione. “E’ evidente che il servizio offre un valore reale, basti pensare ai rap di casa nostra che si vantano di avere migliaia di visualizzazioni, ma √® altrettanto evidente che sull’argomento ci sono speculazioni e tanta disinformazione perci√≤ cerchiamo di fare chiarezza, in qualit√† appunto di fornitori di servizio che “vende” visualizzazioni su Youtube” ci dice Carlo Spina, responsabile di un’agenzia in Italia che vende visualizzazioni su Youtube. ¬† Quale sono le domande che vengono poste piu spesso sull’argomento? Abbiamo cercato di fare¬†chiarezza con lo stesso Carlo. ¬†

  • Come funzionano le visualizzazioni Youtube: √® veramente possibile acquistare visite?¬†

Le visualizzazioni Youtube sono rappresentate da un numero che comprare sotto i video Youtube (sotto qualsiasi video) e che indicano il numero di play che quel video ha ricevuto, ovviamente piu un video √® visto piu visualizzazioni riceve di conseguenza, diventa virale e quindi avere tante visualizzazioni √® veramente utile. E’ possibile acqsuitare visite per youtube? La risposta √® si quindi, basta utilizzare un sistema di marketing che permetta al video di essere visitato esternamente a youtube. ¬†

  • ¬†Tanti artisti acquistano visualizzazioni Youtube? Se si in che percentuale?

Seguiamo centinaia di artisti nazionali ed internazionali ogni mese, percio la risposta √® si anche in questo caso. Non tutte le visite che si vedono sui video piu famose pero sono acquistate, solo un 20-30%, le altre sono naturali. Ci tengo a precisare che anche le visite “acquistate” sono di persone reali ma a differenza delle visite organiche di Youtube queste arrivano da canali sponsorizzati. ¬†

  • A cosa servono queste visualizzazioni e come vengono generate quindi?

Le visualizzazioni come gia indicato servono ad aumentare la percezione che un video sia molto seguito. Vengono generate attraverso un circuito di siti web, pagine facebook ed applicazioni molto visitate andando ad inserire all’interno di questo circuito il video da promuovere in quel momento. Hai presente quella bella applicazione che √® gratuita ma che ogni tanto fa comparire sul tuo smartphone un video od una pubblicit√†? Ecco se guardi quel video stai “regalando” ¬†una visualizzazione ad una persone che ha pagato la nostra web-agency per aumentare le visite al propriuo video. Noi abbiamo acquistato quello spazio promozionele ed abbiamo inserito in promozione il video del cliete. Si ottiene in questo modo l’effetto virale che permette al video di ricevere tante visite di persone che grazie a questa promozione visionano il video. E’ facile raggiungere anche numeri di 500/1000 visite al giorno o nei casi piu fortunati e spendendo qualche centinaio di euro in piu raggiungere persino incrementi di 20.000/30.000 al giorno. In quel caso Youtube premia persino il video e si fanno veramente scintille. ¬†

  • Quindi le visite sono reali? Non si parla di visite dei paesi indiani (come succedeva nel 2012)¬†o visite fatte da bot, giusto?¬†

  Sì, sono assolutamente reali e ad oggi è da escludersi categoricamente giochi di server, Youtube ha aperto gli occhi dopo il 2012 e adesso non permette piu aumenti di visite generati con bot. Anche Google (che possiede e controlla YouTube, ndr) sa per filo e per segno tutto di tutti, se non fosse cosi siti web come magicviral.com che è attivo dal 2008 non esisterebbero.

  • Esiste un sito dove si pu√≤ controllare artista per artista la situazione delle views, giusto?

S√¨, ne esistono diversi e vegono usati dalle major per capire su che artista puntare. Ormai √® chiaro che √® un mercato dove anche le major, che per prime sono pronte a mille trucchetti pur di fatturare il fatturabile, sono in gara, e tra di loro¬†fanno a gara ad aggiudicarsi i siti che vendono views migliori o gli artisti in testa alle classifiche. E’ possibile proprio vedere i migliori artisti su siti come questo¬†http://socialblade.com/youtube/top/100, ovviamente chi ha piu visite sale sulla cresta dell’onda, e cosi facendo riceve ancora piu traffico e vende di piu e le major e le case di produzione puntano su questi individui ¬†

  • Ci spieghi come si legge la tabella di Social Blade?

Ogni video di per s√© ha una serie di sue parabole che dipendono dalla esposizione mediatica a cui √® sottoposto: la curva che si produce √® influenzata da vari fattori, compresi eventuali passaggi televisivi. Normalmente un video di basso impatto ha un picco di views nei primi 2-3 giorni e poi piano piano mantiene un andamento costante, salvo casi di ‚Äúricarico‚ÄĚ a seconda di passaggi su grossi siti, in televisione e in radio. L’artista che scala la classifica (vuoi perche compra visite o perche riesce naturalmente) classifica e riceve tantissima notoriet√†. Addirittura siamo riusciti a portare artisti in trand youtube per diversi giorni di seguito e alcuni artisti hanno venduto migliai di dischi. Per capire se c‚Äô√® qualcosa di strano, basta ovviamente controllare se¬†questo trand dura nel tempo, se dura pochi giorni molto probsaiblmente l’artista ha pompato il proprio video, torner√† √® vero in basso ma nel frattempo potrebbe avere avuto la propria occasione della vita o avere venduto migliaia di euro di dichi. ¬†

  • Ma √® necessario per forza comprare views¬†per raggiungere la vetta?

No, non √® necessario, anzi ci sono artisti che riescono da soli, ma spesso questo sistema favorisce la notoriet√†, diciamo si fa prima… ¬†

  • Qual √® il numero di views che normalmente viene venduto ad esempio ad un rapper o ad una artista che si occupa di musica moderna?

Difficile a dirsi: dipende anche da quanto sei disposto a spendere. Con piccolo incrementi di 20.000-30.000 visite si puo sperare magari di venire notatati da una radio locale ma con aumenti di 500.000-1.000.000 di visual in 2/3 giorni spesso si finisce sul trend nazionale e allora li si che sono soldoni. Il costo è di circa 2500/3000 euro per un servizio simile, se si pensa al trend nazionale ci si rende conto che è del tutto abbordabile sopratutto per un buon artista.

  • Come fa Yutube¬†a contare le views? Ad esempio, se io clicco cinque volte sullo stesso video perch√© voglio riguardarmelo cinque volte di seguito, conta come uno o come cinque?

Qui si entra un po‚Äô nel voodoo, perch√© Youtube stesso cambia le regole pi√Ļ e pi√Ļ volte l‚Äôanno rendendo tutto pi√Ļ difficile. Normalmente tutto si basa su questi filtri: l‚Äôindirizzo IP, che √® l‚Äôidentificativo del computer che sta guardando, il fatto che sia arrivato direttamente al video e per quanto tempo l‚Äôha guardato. C‚Äô√® un tempo minimo di 40 secondi per accreditare la view:¬†ovviamente tutti i nostri visittori sono interessati quindi guardano il video a lungo.

  • Insomma, in pratica il sistema funziona?

Si, fino a pochi anni fa esistevano altri metodi per aumentare le visite youtube, attraverso sistemi automatizzati che richiamavano continuatamente il video youtube e che usando dei proxy simulavano indirizzi diversi ma adesso Youtube si è fatto furbo e questi trucchetti non passano piu. Oggi è necessario fare vere e proprie promozione di marketing come fa il sito magicviral.com o marketing-seo.it per arrivare in alto. Esistono anche siti di scambi viewsv dove io guardo il tuo video e tu guardi il mio, ma prima di arrivare a 10.000 visite passano mesi e mesi di tempo e non servono praticamente piu visti gli standard attuali di Youtube.  

  • Alla luce di tutto ci√≤, personalmente consiglieresti a un artista di comprare delle views?

Ovviamente si, il sistema è facile da usare e sinceramente visto che non si tratta piu di bot ma di utenti reali che visionano i video non vedo cosa ci sia di male. Un artista è normale che se compra una pubblcità alla radio ad esempio o alla tv riceve piu notorietà e piu visite al proprio video, in questo modo semplicemente si promuove direttamente il video come se fosse un banner. Semplice ed efficace. Solo non troppo conosciuto come sistema.   ###   Per altre info contattare il numero: 02.21116058  

Social Media

Sempre pi√Ļ persone condividono¬†immagini e si allontanano¬†dai testi;
guardate l’esplosione di memi e¬†emoji.
I Social Media stanno¬†diventando un¬†ambiente sempre pi√Ļ complesso,¬†a disposizione
della comunicazione fra le persone

Glen Szczypka – University of Chicago

Ecco l’inizio di un interessantissimo white paper sul valore imprevedibile delle immagini in rete e sui social media.

Le persone comunicano online sempre meno tramite contenuti scritti, come messaggi e
commenti, ma preferiscono caricare e condividere miliardi di foto e video.
Questo pu√≤ essere sia eccitante sia¬†preoccupante¬†dal punto di vista delle Aziende, perch√© circa l’¬†80% delle immagini che includono¬†uno o pi√Ļ loghi non si riferiscono direttamente al marchio rappresentato e al content marketing ad esso¬†associato.
Di conseguenza, le Aziende devono vigilare con ancor maggior attenzione i contenuti e i significati delle immagini che le riguardano, pubblicate in rete per agire tempestivamente sia sulle opportunità sia in caso di criticità ad elementi negativi.

I grandi Player della rete, come¬†Facebook e¬†Google, stanno sviluppando tecnologie che utilizzano l’intelligenza artificiale per analizzare il contenuto delle¬†immagini in modo sempre pi√Ļ dettagliato, per aiutare le aziende a valutarne l’impatto sul business.

  • rilevare¬†le immagini
  • analizzare foto e video
  • catalogarle¬†con altre fonti di dati
  • sviluppare modelli predittivi¬†sugli impatti delle diverse pubblicazioni
  • prevedere le tendenze emergenti

Vi suggeriamo la lettura di questo white paper lasciandovi con questo grafico davvero interessante

Schermata 2016-07-20 alle 08.13.53

Social MediaTwitter

Premessa doverosa: non sono una patita del video streaming. Chi mi conosce sa che preferisco le parole alle immagini, ma quando ci si occupa di content marketing è necessario includere anche immagini e filmati.

Ecco perché mi affretto a segnalarvi un nuovo incredibile social media che ha catturato anche la mia attenzione: Periscope.
Ultima acquisizione in casa Twitter, sta rapidamente prendendo piede anche in Italia. Provare per credere: registrandovi con l’account Twitter immediatamente avrete gi√† tutti i contatti di Twitter, che hanno anche un account Periscope, come Following.
Si tratta di uno strumento di mobile video streaming che vi consente, ovunque voi siate, di poter accendere la telecamera dello smartphone e mostrare in diretta, a un numero imprecisato di utenti, ciò che state facendo o quello che sta succedendo intorno a voi.

Molto semplice da usare, si basa sulla condivisione di propri video live e dai commenti e Like che essi scatenano.

Non √® il solo social capace di fare questo, ma l’usabilit√† di #Periscope colpisce davvero per la sua semplicit√†.

L’applicazione sociale mobile video streaming possiede il fascino eccezionale del vivere in diretta gli eventi, senza filtri e interruzioni, completi di immagini e audio.
I video restano disponibili per 24 ore, ma possono essere salvati su telefonino e tablet per un successivo riutilizzo, ad esempio su YouTube.
Naturalmente la trasmissione video live impone serie riflessioni dal punto di vista della privacy, dei diritti d’autore, del buon gusto e della educazione delle persone. Sar√† certamente un tema da affrontare da pi√Ļ punti di vista, se √® vero che oggi sono stati trasmessi live momenti di partite di calcio coperti da diritti televisivi.

Periscope √® un vero alleato del Content Marketing e della generazione di informazioni capaci di catturare l’attenzione. Presentazioni, idee, formazione, promozione: ogni video live pu√≤ essere un tassello importante della comunicazione digitale e per questo va pianificato con attenzione.

Pensate all’applicazione di Periscope in ambito di Marketing Politico: ogni candidato pu√≤ creare il proprio palinsesto in modo gratuito e immediato, innescando anche un dialogo con i propri spettatori grazie alla funzione chat.
Un esempio proprio di qualche minuto fa? era possibile assistere allo spoglio per il ballottaggio in Francia.